. .

La vita fragile: "8 marzo per sempre? Riflessioni sulla condizione femminile"

9 marzo 2012

"8 Marzo per sempre? Riflessioni sulla condizione femminile", è la terza iniziativa in programma. A fronte delle tonnellate di mimose che tutti gli anni vengono regalate alle donne in nome dell'8 marzo, non è facile trovare informazioni certe sulle reali vicende storiche che stanno all'origine di questa ricorrenza. Se l'incontro parte da questa ricostruzione, gli interventi che seguono fanno il punto sulla situazione attuale delle donne, le donne lavoratrici nel mondo nel particolare contesto della crisi economica e come si evince dall'ambiguità interrogativa del titolo "8 Marzo per sempre?", della necessità di una strenua difesa della condizione di vita e di lavoro dell'"altra metà del cielo".

L'argomento viene affrontato dall'ospite d'onore Lidia Menapace, politica e saggista, docente all'Università Bocconi di Milano, una delle voci più importanti del femminismo italiano, introdotta da Cristina Cenedella, Direttrice del Museo Martinitt e Stelline che parlerà della condizione delle donne nel diciannovesimo secolo, con particolare riguardo alla storia delle Stelline. Porterà il suo contributo di donna impegnata nei consultori e nel sindacato, Imma Arcadu del Centro Filippo Buonarroti. I cinque appuntamenti del ciclo "La vita fragile", affrontati da esperti del settore, si terranno a cadenza mensile, fino a maggio 2012.